home page

 

> Home
> News
> Ricorrenze
> Comitato
> Incontri
> Personaggi
> Foglio notizie
> Opera
   - volume I
   - volume II
   - volume III
> Dicono di noi
> Solidarietà
> Luoghi
   - Pezzaze
   - Pomponesco
   - Viadana
   - Dosolo
   - Gussago
   - Portiolo
   - Pezzoro
   - Franciacorta
   - Lavone
   - BRASIL

> Links
> Archivio

espanol Español
english English
portugues Português
brasileiro Brasileiro

Gruppo Piardi su Facebook


Questo sito nasce da un'idea di Achille Piardi, il quale dopo anni di ricerche e dopo aver redatto una prima versione della biografia sulla Famiglia Piardi è alla costante ricerca di nuove informazioni... se anche tu sei un Piardi... continua a navigare tra queste pagine!!!


powered by digionet

 INDICE:  VOLUME I >  VOLUME I I  >  VOLUME I I I  



Chiunque fosse interessato all'Opera (Volume I - II) può contattare il Comitato I PIARDI via S. Rocco 19 25060 Pezzaze - Stravignino - Tel. Carla Piardi 030.920388 - oppure via mail: info@piardi.org ed anche carla352@libero.it



 VOLUME III

 I PIARDI NEL TEMPO - dimore, vita vissuta, costumi portati dai Piardi ed anche devozioni cui siamo stati capaci in più di cinque secoli di vita. 

 3 VITA VISSUTA  

 3.3 BENEFICENZA: lasciti, legati. Azioni di "PIEGGIO, PIEGGIO IN SOLIDUM , SIGURTA' "

Per gli atti di beneficenza vedi pure, di seguito, Devozioni.

- Padre Natale di Ges¨ (Giuseppe G. Fada - Piardi da Lavone in Valtrompia) dona, alla fine del secolo XIX, lire 1500 ai nascenti Istituti calabriani (poi Opera Don G. Calabria), frutto dell'ereditÓ paterna. La somma viene, nonostante la Regola contempli la povertÓ, dal Capitolo carmelitano degli Scalzi in Verona, lasciata a Padre Natale affinchŔ disponga secondo la sua volontÓ.

- Andrea Piardi 'Cataný' (1767-1843)

- Andrea Piardi , figlio, 'Cataný' (1799-1854)

- Giovanni Maria Piardi da Pezzaze

- Don Andrea Piardi da Pezzaze, figlio di Giovanni Maria

- Annunciata Piardi Viotti

- Bortolo Piardi 'Cataný'

- Achille Domenico Piardi (1880 - 1938)

- Don ________ Piardi. Offlaga.

- Diaregina Piardi

- Don Bono del fu Pietro Piardi. ' Reverendo Bono quondam Pietro Piardo detto Bonasso' in Pastori di anime.

- Angelo BREGOLI, sposato ad Aquilina Piardi


abbazia_rodengo
Rodengo in Franciacorta. Abbazia di S. Nicola: la torre, cella campanaria con il nuovo concerto (1880) e la sfera delle ore, voluti da Don Antonio Piardi negli ultimi anni della sua vita (Rodengo, ć 1880)

Giacomo Piardi. Istituzione di una Cappellania.
1715, 25 febbraio: Pezzaze.
<< Il signor Giacomo fu Francesco Piardi di Stravignino desiderando assicurare in perpetuo il suffragio per sè e per i suoi defunti, istituisce una cappellania con l’obbligo di dire una messa ogni settimana, indicando come cappellano don Andrea Fada in Lavone. L’elenco dei beni impegnati nell’istituzione della cappellania prevede alcuni terreni, precisamente sette appezzamenti di terreno, collocati per lo più “in contrata di Vestol” o “in contrata della Frera” e “un venale sul forno della Morina”. Il Piardi pone come condizione che “detta messa se sarà fatta Chiesa nella terra di Strivignino in quella sij celebrata, et frattanto, intende sij celebrata nella Chiesa di S. Rocco di Pesazze”. L’incarico di stimare i terreni per verificare se sono “habili a render ogn’anno in parte dominicale scudi cinquanta” viene affidato a Francesco fu Domenico Piotti, del comune di Pezzaze, “perito d’estimar beni”. (...). >>.
(A.S.B., Notarile Brescia, Sedaboni Gian Antonio, notaio in Lavone, filza 9668, ad diem, in: Rizzinelli con Sabatti. Pezzaze nella storia e nell'arte (1530-1797). Anno 2000 Vol. II, pg. 218)

L'eredità di Giacomo Piardi per la erigenda parrocchiale di S. Apollonio di Stravignino.
1721, 13 gennaio; perfezionata il 9 sett. 1748.
Benefattori Piardi in favore della gente, della comunità impegnata nell’erigenda nuova chiesa. Il primo dante causa fu, in data 13 gennaio 1721, il testatore Giacomo fu Francesco Piardi “Bonacino” al quale subentrano: le figlie protette dal vincolo pupillare e la parrocchia, poi la erigenda fabbrica, il cugino in sesto grado Antonio fu Bono Piardi detto Focolo e la sposa relicta del testatore, i cugini fratelli Bono e Angelo fu Giacomo Piardi Bonacini ... ed infine, ancora e definitivamente, alla “Fabbrica della chiesa” per essere immediatamente impiegata a norma della disposizione vescovile, emanata dal cardinale vescovo Querini, il 19 gennaio del corrente anno 1748.
(Notaio in Pezzaze Antonio Bontacchio, filza 11659, atto n. 121; in: Rizzinelli con Sabatti. Pezzaze nella storia e nell'arte (1530-1797). Anno 2000 Vol. II, pg. 225).

Gian Antonio Piardi. 1595 (Lascito Gian Antonio PIARDI).
1595. Pezzaze. Una tavoletta votiva alla Beata Vergine della misericordia, frumento per far pan cotto e ... . << Il 1° di marzo, Gian Antonio Piardi nel testamento rogato da Gian Francesco Bregoli dispone che siano celebrate le 30 messe di S. Gregorio (dette Gregoriane) e lascia 20 soldi planette all’altare del Corpus Domini, 8 soldi alla scola del Rosario, 5 soldi all’altare di S. Antonio della parrocchiale di Pezzaze, 10 soldi alla “Beata Vergine Maria della croce di Cevenon”, alla cui chiesa si dovrà portare “una tavoletta dipinta” (ossia un ex voto), e 5 soldi a S. Nicolò di Eto, il tutto entro un anno dalla sua morte, con l’aggiunta di dodici quarte di frumento da “esser fatto in pan cotto” che entro un biennio sarà da distribuire tra i parrocchiani di S. Apollonio di Pezzaze >>.

top