home page

 

> Home
> News
> Ricorrenze
> Comitato
> Incontri
> Personaggi
> Foglio notizie
> Opera
   - volume I
   - volume II
   - volume III
> Dicono di noi
> Solidarietà
> Luoghi
   - Pezzaze
   - Pomponesco
   - Viadana
   - Dosolo
   - Gussago
   - Portiolo
   - Pezzoro
   - Franciacorta
   - Lavone
   - BRASIL

> Links
> Archivio

espanol Español
english English
portugues Português
brasileiro Brasileiro

Gruppo Piardi su Facebook


Questo sito nasce da un'idea di Achille Piardi, il quale dopo anni di ricerche e dopo aver redatto una prima versione della biografia sulla Famiglia Piardi è alla costante ricerca di nuove informazioni... se anche tu sei un Piardi... continua a navigare tra queste pagine!!!


powered by digionet

 INDICE:  VOLUME I >  VOLUME I I  >  VOLUME I I I  



Chiunque fosse interessato all'Opera (Volume I - II) può contattare il Comitato I PIARDI via S. Rocco 19 25060 Pezzaze - Stravignino - Tel. Carla Piardi 030.920388 - oppure via mail: info@piardi.org ed anche carla352@libero.it



VOLUME III  

 I PIARDI NEL TEMPO - dimore, vita vissuta, costumi portati dai Piardi ed anche devozioni cui siamo stati capaci in più di cinque secoli di vita.
 

 4. DEVOZIONI 

 4.6 MADONNA DEL COMBATTENTE

A Navezze di Gussago, Angela Giulia Piardi (1910) da Gussago con riferimento a suo padre Achille Domenico racconta:
"Achille, mio padre, prima di morire lascia, come era solito fare in vita, alla Madonna dei Combattenti, così la chiamavano, a Navezze, un obolo per la celebrazione di Sante Messe presso la chiesa di San Vincenzo FerreriNavezze di Gussago - Chiesa di S. Vincenzo Ferreri: Madonna del combattente".
Pure Maria Marietta, la figlia più giovane di Achille, ricorda l'intenzione devozionale del padre nei confronti della venerata Vergine del Combattente, lui che era solito ascoltare la messa rimanendo sulla porta della chiesa.
Teresa Dolzanelli racconta: "Appena dopo la guerra 1915/18 si riscontra viva la confraternita detta della Madonna del combattente. A cavallo di questo periodo bellico Giuseppe Dolzanelli, mio padre viene mandato all'ospedale di Salò per la visita di leva. Qui 'incontra' in un angolo dell'ospedale la statua della Vergine, credo quella della Misericordia. Ricordo che mio padre era già sacrista a Navezze, patria dei Piardi. Quando torna a Gussago a guerra conclusa per ricordare l'avvenimento, soprattutto coloro che non sono tornati, o che hanno la fortuna di tornare a casa magari con i segni nella carne, pensa, con altri, alla statuetta ammirata presso il nosocomio lacustre gardesano. Infatti, col consenso di altri cittadini di Navezze, soprattutto i fabbricieri Umberto Venturelli, Giovanni De Peri e Giuseppe De Peri noto come Pì De Peri, acquistano una statua della Madonna che viene collocata nella nicchia sulla parete sinistra della chiesa di Navezze. In pratica avviano una associazione o confraternita che prende il nome dalla devozione alla Vergine 'Madonna del Combattente'.
Mi sembra di ricordare che agli ideatori la suddetta statua sia costata 350 lire negli anni venti. Forse già nel 1919. La statua è la medesima tuttora venerata presso la chiesa di S. Vincenzo." Gussago 4 ottobre 1998. I Piardi, a partire da quelli nati verso la fine del XIX secolo combattenti della I guerra mondiale e poi tutta la loro discendenza crescono nella devozione a questa Vergine.
Gli ultimi discendenti Piardi, ai quali detta Madonna è stata additata sin da quando erano piccoli, vivendo nella contrada, sono: Faustina (1937), Giuseppina (1946), Vincenzina (1935), Sergio (1945), Maria Rosa (1947), Rosangela (1947), Achille (1948), Claudio (1949), Bruno (1950) ed altri ancora quali: Cesare, Luigino, Alba ed anche Maria Rosa, Aldo, Elena, Vincenzo; Rina, Angela, Ernesto, Luciana ed Angelo.
Chi di questi vive tuttora a Navezze perpetua il ricordo e conserva la devozione già dei loro padri e nonni.
Alcuni anziani di Navezze ed anche i componenti della famiglia di Giuseppe Dolzanelli (noto come Giosep Pisì sacrista) sostiene esistano quaderni devozionali ove risultano minuziose annotazioni offertuali intenzionali per questa Madonna.

top