I Piardi

 

> Home
> News
> Ricorrenze
> Comitato
> Incontri
> Personaggi
> Foglio notizie
> Opera
   - volume I
   - volume II
   - volume III
> Dicono di noi
> Solidarietà
> Luoghi
   - Pezzaze
   - Pomponesco
   - Viadana
   - Dosolo
   - Gussago
   - Portiolo
   - Pezzoro
   - Franciacorta
   - Lavone
   - BRASIL

> Links
> Archivio

espanol Español
english English
portugues Português
brasileiro Brasileiro

Gruppo Piardi su Facebook


Questo sito nasce da un'idea di Achille Piardi, il quale dopo anni di ricerche e dopo aver redatto una prima versione della biografia sulla Famiglia Piardi è alla costante ricerca di nuove informazioni... se anche tu sei un Piardi... continua a navigare tra queste pagine!!!


powered by digionet

Gloria Piardi

INDICE DEI PERSONAGGI


Vorresti vedere tratteggiata in 'Personaggi' la figura di un Piardi? CLICCA QUI

Gloria Piardi è nata a Padova nel 1952. Dopo il liceo classico si laurea in Lettere Antiche presso l’Università di Padova nel 1975, con una tesi sul teatro greco antico.

Insegna per molti anni latino e greco al liceo classico, coltivando contemporaneamente la passione per l’archeologia e la fotografia.
Dal 2002 riprende ad interessarsi di archeologia e inizia a dare concretezza al suo lavoro in ambito fotografico.

I viaggi compiuti in Italia, in Tunisia, Uganda, Libano, Ungheria le hanno permesso di realizzare ampie documentazioni, nelle quali spicca in modo evidente la sua predisposizione a cogliere i dettagli sia della vita, che dell’architettura urbana, i particolari, apparentemente insignificanti, che cadono sotto gli occhi nella vita di ogni giorno e che assumono, nelle sue “rivisitazioni”, forti capacità evocative ed emozionali.
Sue foto compaiono nel sito internet dei “General-Purpose”, music composer.

Gloria Piardi
 
Il reale immaginato: una quarantina di scatti della fotografa Gloria Piardi, esposte nel marzo-aprile 2006 alla Galleria Art and Glass Gallery di Padova di Isabella Bertocco.

<< (...). Il lavoro della Piardi: -Sembra aver colto le potenzialità dell'arte fotografica nelle principali fasi della storia di quest'arte: così le immagini non trattate, - realistiche - un particolare di arredamento, una parte superstite di una baracca rubata alla spiaggia dal mare, un soffitto azzurro trafitto da una lampada bianca, il fianco di un grattacielo traforato dalle geometrie di finestre e spigoli - possono venire colte e disposte in un'ideale sequenza di progressiva astrazione dove, però, non viene mai a mancare il riferimento alla realtà fisica, alla vitalità dei colori naturali e alla forza delle forme materiali. A immagini sempre più rarefatte si affiancano immagini che, grazie ai processi di saturazione utilizzati, mostrano la trama interna delle cose (delle foglie, per esempio) fino al punto da dissolverne la forma e da renderle, quindi, irriconoscibili. In altre invece l'ombra delle cose acquista una densità tale da renderle consistenti quanto le cose stesse, se non di più. In tal modo questa serie di scatti di Gloria Piardi ci dicono anche, senza ricorrere a parole (nemmeno a quelle di titoli e didascalie), che le immagini della fotografia non possono mai ridursi a semplici illustrazioni del mondo reale, ma, nel contempo, non autorizzano alcun semplice dissolvimento del mondo nell'evanescenza della pura immaginazione" >>.
(A cura di Giangiorgio Pasqualotto, in occasione della mostra fotografica, in http://www.undo.net).

Di Gloria Piardi, Docente di Italiano, Storia, Geografia, Latino e Greco nelle Scuole superiori di PADOVA (Istituto di Istruzione Superiore "Concetto Marchesi"; LICEO GINNASIO STATALE "TITO LIVIO") si veda per fotografie e curriculum su www.gloriapiardi.it

top